"Diritto allo studio" - Voucher scuola della Regione Piemonte
Informazioni

DIRITTO ALLO STUDIO - Voucher scuola della Regione Piemonte

 

   Il voucher scuola della Regione Piemonte è una sorte di ticket virtuale, caricato sulla tessera sanitaria, utilizzabile per gli acquisti legati al diritto allo studio. Può essere usato per l’acquisto di libri di testo, materiale didattico e dotazioni tecnologiche, attività integrative previste dal POF, trasporto scolastico.

 

 

Anno scolastico 2016/2017

Dal 18 dicembre 2017 è attivo il voucher scuola per l’anno scolastico 2016/2017.

Il voucher A.S. 2016/2017 potrà essere speso fino al 30 settembre 2018.

Maggiori informazioni sul sito della Regione Piemonte: http://www.regione.piemonte.it/istruzione/bandi_inCorso.htm

 

 

 

Anno scolastico 2017/2018

Nel mese di agosto 2018 la Regione Piemonte ha approvato le graduatorie del bando riferite ai due tipi di voucher erogabili per l’anno scolastico 2017-18.

Nel mese di agosto 2018, i beneficiari hanno ricevuto un sms con l’indicazione dell’avvenuta attivazione dalla società che gestisce il buono virtuale.

Il voucher A.S. 2017/2018 può essere utilizzato fino al 30 giugno 2019, presso la rete degli esercizi commerciali, le istituzioni scolastiche e le agenzie formative convenzionate.

Maggiori informazioni sul sito della Regione Piemonte, dove sono consultabili gli elenchi dei beneficiari e dei punti abilitati a ricevere il voucher: http://www.regione.piemonte.it/istruzione/voucher_17_18.htm

 

 

 

Anno scolastico 2018/2019

Per l’anno scolastico 2018/2019, la Regione Piemonte definirà prossimamente le graduatorie degli aventi diritto al voucher scuola del medesimo.

Il voucher scuola A.S. 2018/19 che potrà essere utilizzato fino al 30 giugno 2019.

Per ogni informazione è attiva l'e-mail bandovoucher2018@regione.piemonte.it

 

 

Contributo statale per libri di testo ex L. 448/98

 

La richiesta per ottenere il contributo per le spese relative all’acquisto di libri di testo obbligatori è presentata da sola o insieme alla richiesta del voucher scuola.

Il contributo statale per l’acquisto di tali libri di testo è gestito per il tramite del Comune. Il piano di riparto fondi ai Comuni è annualmente approvato dalla Giunta Regionale.

L’ultima liquidazione effettuata dal Comune risale al contributo per la fornitura dei libri di testo anno scolastico 2016/2017.

 

NOTA BENE!  Per aver accesso al contributo è indispensabile conservare i giustificativi delle spese sostenute per l’acquisto dei libri di testo obbligatori (fatture, scontrini, ricevute fiscali).

                          Per quanto riguarda gli anni scolastici successivi (2017/18 e 2018/19) seguiranno aggiornamenti in relazione alle disposizioni regionali.

 



Allegati notizia
    .


Sezione Questionario

Torna su