Fondo Morosità incolpevole Regionale destinato ad Edilizia Privata
E’ possibile presentare domanda dal 29/12/2017 fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

 QUANDO, COME E DOVE PRESENTARE LA DOMANDA

   I soggetti interessati, in possesso dei requisiti generali di cui al presente avviso, possono presentare domanda secondo le modalità contenute nel presente avviso.

   E’ possibile presentare domanda dal 29/12/2017 fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

   La domanda deve essere presentata compilando l’apposita modulistica, in distribuzione presso gli uffici per il cittadino del Comune di Beinasco o presso l’Ufficio Politiche Sociali ed Abitative, nonché scaricabile dal sito istituzionale www.comune.beinasco.to.it.

   La domanda è redatta nel rispetto dei principi di semplificazione delle certificazioni amministrative (D.P.R. 445 del 28/12/2000 e s.m. e i.), sotto forma di dichiarazione sostitutiva ai sensi del medesimo DPR 445/2000, barrando le caselle interessate dalla/e dichiarazione/i e compilando i relativi campi vuoti.

   La richiesta può eventualmente essere corredata da documentazione idonea a comprovare la sussistenza delle condizioni dichiarate, fermo restando il rispetto di quanto contenuto nella direttiva della Presidenza del Consiglio dei Ministri 22/11/2011 n. 14, in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive.

   All’atto di presentazione della domanda è utile essere muniti dei seguenti documenti:

  • documento d’identità in corso di validità;
  • codice fiscale;
  • dichiarazione ISEE in corso di validità;
  • documenti comprovanti i requisiti specifici richiesti (contratto di locazione registrato, copia atto d’intimazione di sfratto, attestazione % invalidità accertata, ecc.).

   L’Ufficio Politiche Sociali ed Abitative fornisce l’assistenza nella compilazione e nella presentazione della domanda, riservandosi la facoltà di richiedere ai soggetti ogni altra ulteriore documentazione eventualmente ritenuta necessaria all’istruttoria. Si provvederà all’istruttoria delle domande presentate, alla verifica del possesso dei requisiti e si potrà richiedere la rettifica d’istanze erronee o incomplete, esperire accertamenti e ordinare esibizioni documentali. Nel caso in cui non venisse esibita la necessaria documentazione richiesta la domanda non potrà essere ammessa.

   Qualora la sottoscrizione non avvenga alla presenza del pubblico ufficiale del Comune, alla domanda deve essere allegata fotocopia di un documento d’identità in corso di validità del firmatario. 9. Con la sottoscrizione, apposta in calce alla domanda, il richiedente rilascia responsabilmente una dichiarazione in cui attesta di trovarsi nelle condizioni soggettive e oggettive indicate nella domanda medesima, nonché di essere consapevole che sui dati dichiarati saranno effettuati controlli, ai sensi dell’art. 71 del DPR n. 445/2000 e, nel caso di riconoscimento del beneficio, potranno essere eseguiti controlli diretti ad accertare la veridicità delle informazioni fornite e autocertificate.

   Ai sensi dell’art. 76 del DPR 445/2000 le dichiarazioni mendaci, la falsità negli atti e l’uso di atti falsi nei casi previsti dalla Legge sono puniti, ai sensi del Codice Penale e delle Leggi speciali in materia e il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.

   Le domande devono essere presentate, previo appuntamento da richiedere al numero 0113989 241/292/212 presso l’Ufficio Politiche Sociali ed Abitative - P.zza Alfieri, 7 – 1° piano - stanza 106, nei consueti orari di apertura al pubblico: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 12.30.

   Le domande sono istruite, a sportello, dall’Ufficio Politiche Abitative che, verificata la sussistenza dei requisiti generali e specifici previsti, provvede a inoltrarle alla Commissione Emergenza Abitativa (C.E.A.) comunale che valuta i requisiti d’accesso e l’entità dei contributi concedibili.

   Le domande sono valutate ed esaminate in ordine d’arrivo al protocollo del Comune fino ad esaurimento dei fondi regionali assegnati.

   Non saranno prese in considerazione le domande prive della documentazione prevista dal presente avviso o incomplete.

   L'Amministrazione comunale non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte del richiedente, oppure per la mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell'indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o informatici o, comunque, imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

  

Scarica la Domanda

 

Scarica il Bando Completo



    .


Sezione Questionario

Torna su