Carta d'Identità Elettronica
Dal 15 gennaio 2018 sarà emessa soltanto la Carta d'Identità Elettronica

DAL 15 GENNAIO LA CARTA D’IDENTITÀ SARÀ RILASCIATA UNICAMENTE IN MODALITÀ ELETTRONICA

      Tutti i Comuni, in base a un calendario stabilito dal Ministero dell’Interno che ha provveduto a fissare anche le caratteristiche e il costo, sono tenuti ad emettere la nuova carta d’identità, tecnologicamente evoluta e difficilmente falsificabile.

   La carta d’identità elettronica è realizzata in materiale plastico e ha le dimensioni di una carta di credito. Inoltre può essere utilizzata anche per richiedere un’identità digitale sul Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID). Il sistema SPID consente di accedere velocemente ai servizi online della pubblica amministrazione da qualsiasi dispositivo, assicurando la piena protezione dei dati personali (prenotazioni sanitarie, iscrizioni scolastiche, accesso alla rete wi-fi pubblica, pratiche d’impresa, ecc.).

   Per maggiori informazioni sul sistema SPID è possibile consultare il sito informatico dell’Agenzia per l’Italia Digitale.

   Un’altra importante novità relativa alla carta d’identità elettronica consiste nel fatto che la carta non viene rilasciata allo sportello (il Comune si limita a reperire e inserire i dati necessari per l’emissione), ma direttamente dal Ministero dell’Interno che, entro sei giorni, la invia al domicilio del richiedente oppure a un altro recapito indicato.

VALIDITÀ:

   Il documento, per i maggiorenni, ha validità di 10 anni dalla data di rilascio.

   Per i minori di 18 anni la carta d’identità elettronica ha validità: 

  • 3 anni per i minori di 3 anni; 
  • 5 anni nella fascia di età compresa tra i 3 e i 18 anni.

   Si precisa che:

  1. le carte d’identità attualmente in possesso dei cittadini (cartacee o elettroniche rilasciate da altri Comuni) continuano ad avere validità fino alla loro naturale scadenza;
  2. il cambio della residenza o dell’indirizzo non comportano la sostituzione o l’aggiornamento della carta d’identità, che continua ad avere validità fino alla naturale scadenza;
  3. si può già richiedere una nuova carta d’identità a partire da 6 mesi prima della data di scadenza;
  4. non è necessario rispettare il limite dei 6 mesi prima della scadenza in caso di furto, smarrimento, o deterioramento.

COSA SERVE

   Gli interessati, residenti nel comune di Beinasco, si devono presentare di persona all’Ufficio per il Cittadino muniti di:

  • carta d’identità scaduta, o in scadenza, o deteriorata, che sarà ritirata;
  • fototessera in formato cartaceo, recente, a colori con sfondo bianco. La fototessera deve avere i requisiti precisati dal Ministero dell’Interno (vedi linee guida delle foto);
  • codice fiscale;
  • per i cittadini stranieri extra UE, permesso di soggiorno in corso di validità o documentazione che comprovi il rinnovo in corso (ricevuta postale della presentazione della domanda di rinnovo oltre alla fotocopia del permesso scaduto).

   Prima di presentarsi in Comune, il cittadino deve verificare che le generalità riportate nel codice fiscale e quelle indicate nella carta d’identità ancora in possesso siano le stesse. In caso di discordanza è necessario contattare l’Ufficio per il Cittadino.

   Se il richiedente il documento d’identità non è in possesso della carta d’identità scaduta o in scadenza e non ha altro documento di riconoscimento è necessario contattare anticipatamente l’Ufficio per il Cittadino.

COSTO

   Il costo della carta d’identità elettronica è di Euro 22,21 (16,79 per stampa e spedizione e 5,42 per diritti comunali).

COME SI RICHIEDE

   Allo sportello viene compilata la richiesta, vengono acquisiti tutti i dati, la foto, le impronte digitali e la firma del cittadino. La richiesta viene poi inviata telematicamente al Ministero dell’Interno che si occuperà della produzione e dell’invio della carta d’identità elettronica all’indirizzo indicato.

   Per i minorenni, in caso di rilascio della carta d’identità elettronica valida per l’espatrio è richiesta la presenza di entrambi i genitori per l’espressione del consenso. Se uno dei genitori non può recarsi in Comune per l’assenso, può inviare o consegnare all’altro genitore l’apposito modello compilato (disponibile anche on line) e la fotocopia della propria carta d’identità in corso di validità.

   All’atto della richiesta di emissione della carta d’identità elettronica il cittadino può esprimere il consenso/diniego alla donazione di organi; in caso di consenso è previsto l’inserimento automatico nell’apposito registro dei donatori.

   Se si hanno dei dubbi e si necessita di altro tempo per pensarci, l’espressione di volontà potrà essere fatta in un secondo momento rivolgendosi direttamente all’ASL. Inoltre, si potrà cambiare decisione in qualsiasi momento, sempre recandosi presso la propria ASL.

PRENOTAZIONE

   Le modalità di emissione della carta d’identità elettronica sono una novità assoluta, oltre che per i cittadini, anche per gli operatori comunali, quindi è probabile un allungamento dei tempi rispetto all’emissione di una carta d’identità cartacea (non meno di 15-30 minuti a seconda dei casi).

   E' possibile prenotare per la richiesta di emissione della carta d’identità elettronica telefonando, dal Lunedi al Venerdi, dalle ore 8:30 alle ore 15:30 ai numeri 011.39.89.258 – 011.39.89.235 -011.39.89.332.

   Il mercoledi dalle ore 14:00 alle ore 18:30 saranno evase le sole richieste di carte d'identità effettuate tramite prenotazione.

SMARRIMENTO, FURTO O DETERIORAMENTO

   In caso di smarrimento, furto o deterioramento del documento, per rifare la carta d’identità elettronica occorre consegnare:

  • l’originale deteriorato, oppure fotocopia della denuncia presentata ai Carabinieri o al Commissariato di Polizia;
  • un altro documento di riconoscimento.

   In mancanza di altro documento di riconoscimento, è necessario contattare anticipatamente l’Ufficio per il Cittadino.

CASI PARTICOLARI

   A partire dal 15 gennaio 2018 non è più consentito il rilascio della carta d’identità in formato cartaceo.

   Fanno eccezione i casi di reale e documentata urgenza (anche tramite dichiarazione sottoscritta dal richiedente su apposito modulo) dovuti a:

  1. motivi di salute;
  2. viaggio;
  3. consultazione elettorale;
  4. partecipazione a concorso;
  5. partecipazione a gara pubblica.

   Per maggiori informazioni si può consultare il sito del Ministero dell'Interno, oppure rivolgersi agli sportelli dell’Ufficio per il Cittadino.

  

Ufficio per il Cittadino

  • Beinasco  centro Piazza Generale Dalla Chiesa 1 – tel. 011.39.89.258/259 fax: 011/3989382  

          Orario: dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 13:00 - mercoledì dalle ore 8:30 alle ore 18:30

          e-mail: ufficioperilcittadino@comune.beinasco.to.it  pec: protocollo@comune.beinasco.legalmail.it

  • Borgaretto Piazza Kennedy 37 - tel. 011/39.89.316 fax: 011/3989382

          Orario: dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 13:00, mercoledì chiuso

          e-mail: ufficioperilcittadino@comune.beinasco.to.it  pec: protocollo@comune.beinasco.legalmail.it

 



    .


Sezione Questionario

Torna su